METRICS - Metodologie e Tecnologie per la gestione e Riqualificazione dei Centri Storici e degli edifici di pregio

Periodo: 2014-2016
Sito geografico: Campania: Centro storico di Napoli, Frigento (Avellino)
Tipo di progetto: PROGRAMMA: PON CONV FESR RICERCA E COMPETITIVITÀ
Responsabile: Elena Gigliarelli
Laboratorio: BHLab
Project team: Elena Gigliarelli (coordinamento) , Luciano Cessari, Francesco Ruperto, Filippo Calcerano, Bruna Di Palma, Stefania Oppido, Heba Daragma, Michela Pascucci
Partner: STRESS (capofila), ATP s.r.l. CALCESTRUZZI IRPINI S.p.a., Consorzio TRE D’APPOLONIA S.p.a. , GEOSLAB s.r.l., ICIE Soc. Coop., TECNOSISTEM S.p.a., UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DI NAPOLI "FEDERICO II", UNIVERSITÀ DEGLI STUDI DEL SANNIO
Parole chiave: Tecniche di retrofit energetico di edifici storici

Coordinatore: STRESS scarl - SVILUPPO TECNOLOGIE E RICERCA PER L 'EDILIZIA SISMICAMENTE SICURA ED ECOSOSTENIBILE

Il Progetto METRICS – MEtodologie e Tecnologie per la gestione e RIqualificazione dei Centri Storici e degli edifici di pregio – è un progetto di ricerca industriale per lo sviluppo di metodologie e tecnologie innovative per favorire la sostenibilità e la sicurezza nei centri storici delle città. Le tematiche sono affrontate, sia al livello di singolo edificio di pregio sia al livello territoriale in termini di aggregati edilizi e delle reti fisiche e sociali, sviluppando soluzioni che, gestendo la complessità dei sistemi urbani nei centri storici, consentano di incrementare la sicurezza strutturale di edifici ed infrastrutture e migliorare la qualità della vita della popolazione, operando secondo i principi della sostenibilità ambientale e sociale.

Le attività di ricerca sono articolate in quattro obiettivi realizzativi che affrontano i temi descritti in modo autonomo, ma in un ottica di complementarità e congruenza con i tre macro ambiti tematici - sicurezza; sostenibilità ambientale; qualità della vita – e con gli obiettivi complessivi del progetto che trovano una sintesi in un intervento dimostratore.

Il  progetto  spazia  dall’analisi  del  comportamento  strutturale  del  patrimonio  edilizio  dei  centri storici, per lo sviluppo di metodologie e tecniche innovative per il miglioramento e l’adeguamento strutturale,  allo  sviluppo  di  metodologie  mirate  alla  riqualificazione  energetico-ambientale  dei centri storici e dell’edilizia storica mutuando concetti e strategie che sono propri dell’edilizia sostenibile e migliorandoli tenendo conto delle disposizioni normative circa i vincoli caratterizzanti le strutture di pregio culturale e gli insediamenti storici.