Integrazione di metodi geofisici multiscala per le indagini nel centro storico e nelle periferie di Roma

Periodo: 2014 - 2017
Tipo di progetto: Progetto nazionale PRIN
Responsabile: Salvatore Piro
Laboratorio: GRS-Lab
Project team: Piro Salvatore, Zamuner Daniela, Bianchi Lorenzo, Verrecchia Daniele
Parole chiave: Colle Palatino (Roma), Ground Penetrating Radar, Indagini Geofisiche multimetodologiche, Integrated geophysical methodologies, Modelli 3D, Palatino Pendici orientali, Strutture archeologiche sepolte

L’Unità di Ricerca ITABC ha il compito di sviluppare una metodologia di integrazione di dati di diversa natura acquisiti sul terreno, con l’intento di ricostruire l’estensione, le dimensioni, la forma, la profondità e la correlazione delle preesistenze di natura antropica in contesti archeologici in relazione alle caratteristiche geologiche dei siti selezionati.

Nell’ambito della conoscenza e salvaguardia del patrimonio architettonico, archeologico e paesaggistico gli studi riguardano: (a) sviluppo di un metodo di rilievo ad alta risoluzione integrando più sistemi; (b) valutazione dei fattori di pericolosità geologica in area urbana; (c) definizione di tecniche di acquisizione ad alta risoluzione per i metodi Geofisici; (d) sviluppo di opportune tecniche di inversione tomografica; (e) definizione di una tecnica di integrazione quantitativa dei risultati ottenuti; (f) sviluppo di opportune tecniche di rappresentazione e ricostruzione 2D del suolo e 3D dei volumi investigati; (g) l’analisi integrata dei diversi data base in ambiente GIS.

Sulla base di questo approccio, l’Unità di ricerca svilupperà un metodo di indagine geologico-geofisico integrato, in area urbana, basato sulla valutazione di fattori di pericolosità geologica e sull’impiego del metodo Georadar (GPR) e delle Tomografie Elettriche ad alta risoluzione (ERT), e nel caso di zone extraurbane del metodo Magnetometrico (FDM fluxgate differential magnetic), con l’obiettivo di ricostruire l’estensione, le dimensioni, la forma, la profondità e la correlazione delle preesistenze di natura antropica nell’area archeologica centrale di Roma: Colle Palatino, Fori Imperiali, Valle del Colosseo e primo miglio della Via Appia.