ArcheoVirtual

Periodo: 2009-2016
Tipo di progetto: Mostra annuale sul Virtual heritage
Responsabile: Sofia Pescarin
Laboratorio: VHLab
Project team: Sofia Pescarin, Daniele Ferdani, Enzo d'Annibale, Bruno Fanini, Emanuel Demetrescu, Eva Pietroni, Augusto Palombini, Alfonsina Pagano, Ivana Cerato
Parole chiave: Digital Heritage, Virtual Heritage, Archeologia Virtuale

ArcheoVirtual è una delle più grandi esposizioni internazionali sul Virtual Heritage e la Digital Art. 

ArcheoVirtual seleziona e presenta ogni anno numerose applicazioni scientifiche interattive che spaziano dall'archeologia virtuale alle ultime sperimentazioni nel campo della realtà aumentata e della robotica applicate al patrimonio culturale in genere, permettendo al visitatore una vera e propria esperienza immersiva nel passato. 

Dal 2006 la mostra è organizzata dal Consiglio Nazionale delle Ricerca, Istituto per le Tecnologie Applicate ai Beni Culturali a Paestum, nell'ambito della Borsa Mediterranea del Turismo Archeologico (BMTA). Oltre 3000 visitatori interagiscono ogni anno con le diverse applicazioni interattive e non a disposizione del pubblico.


La X edizione (2016) si terrà dal 27 al 30 ottobre.  VISITA IL SITO

Quest'anno Archeovirtual presenterà 10 tra i migliori progetti selezionati durante una call internazionale. I visitatori della BMTA potranno organizzare la propria visita intorno al Mediterraneo, immmergendosi all’interno di esperienze di archeologia virtuale, viaggiando in siti ricostruiti come quelli di  Augusta Bagiennorum (Italia), Çatalhöyük (Turchia), Ullastret (Spagna), Forte Pozzaccio (Italia), Valle del Calore (Italia) o Ercolano (Italia).



Ecco un'anteprima delle installazioni che sarà possibile visitare:





Video su Archeovirtual 2012. Edizione realizzata dal CNR ITABC in collaborazione con la più importante rete Europea sui Musei Virtuali, V-MusT.net